Blower Door Test

Prova di Tenuta all'Aria

In un edificio tecnologicamente moderno, confortevole e ad alte prestazioni energetiche, la tenuta all’aria è fondamentale.
È importante non confondere il necessario ricambio d’aria degli ambienti interni con l'ermeticità di tutti gli elementi che costituiscono le facciate dell’edificio (pareti, serramenti, copertura).

Una perfetta tenuta all’aria non solo è sinonimo di ottima tecnica costruttiva, ma anche di risparmio energetico e benessere abitativo. Infatti ogni “spiffero” incontrollabile, che penetra attraverso i muri esterni, porta con sé caldo o freddo a seconda della stagione andando ad interferire pesantemente sulla gestione del microclima interno all’abitazione.
Queste infiltrazioni di aria provocano i fenomeni di condensa responsabili di quelle fastidiose macchie di umidità: antiestetiche, insalubri e deleterie per le strutture.

Perché garantire la perfetta tenuta all’aria quando è necessario ricambiare l’aria?
Nelle vecchie abitazioni la muffa non c’era perché i serramenti avevano gli spifferi.

Allora come mai è necessario garantire la tenuta all’aria dell’edificio?
In realtà, l’infiltrazione di aria attraverso crepe e fessure (spifferi), oltre a disperdere una grande quantità di energia in modo incontrollato, riduce notevolmente il comfort (quanti di noi hanno provato la sgradevole sensazione dello spiffero sulla schiena?) e, più grave, comporta fenomeni di condensa localizzata. Infatti, l’aria umida interna percorrendo i vari strati della parete, incontra dei punti freddi su cui condensa creando le condizioni per muffe e l’innesco di fenomeni di degrado della costruzione.
Inoltre, la perfetta sigillatura è importante per non vanificare le prestazioni dell'impianto di ventilazione meccanica. In una costruzione ben fatta, ogni aspetto costruttivo deve essere verificato e controllabile.

Il Blower Door Test è una prova che viene eseguita per verificare l'impermeabilità alle infiltrazioni di aria (spifferi) attraverso l'involucro esterno di un edificio.
E quindi serve a valutare la qualità di tenuta delle superfici esterne.
È un test che viene eseguito con una procedura ben definita: grazie all’utilizzo di una ventola inserita sulla porta di ingresso, si immette o si aspira aria portando alternativamente sia in pressione che in depressione gli ambienti interni dell'edificio.
Misurando il flusso d'aria che si infiltra attraverso le superfici esterne, si ottiene un indice che rappresenta la qualità della sigillatura dell'involucro (più basso è tale indice e maggiore è la performance). Tale indice è utile anche nel dimensionamento degli impianti per calcolare le dispersioni termiche dell'involucro.

Normalmente viene eseguito su edifici nuovi o in costruzione. Tuttavia si può fare anche in edifici "vecchi" per progettare interventi di rinnovamento veramente efficaci. Ad esempio per verificare la necessità di sostituzione di serramenti.

Ogni Ente Certificatore (quali Passivhaus o Casa Clima, ad esempio), prima di rilasciare l’attestato energetico corrispondente, obbliga al superamento di una Prova di Tenuta all'Aria i cui protocolli prevedono valori minimi molto severi.
Tutte le case costruite da Casa Natura hanno superato abbondantemente questi rigorosi test.